Fisioterapia e colore: intervista a Lucia Primo

Post By RelatedRelated Post

chestorie.com

Gli amici di TheSignofColor sono sempre una garanzia, quando si tratta di parlare di colore.
Questa volta voglio condividere questa bellissima intervista a Lucia Primo, una fisioterapista che con strumenti semplici come il colore e l’ascolto del corpo garantisce benessere, riduzione di ansia e stress, soluzioni pratiche a problemi fisici e relazionali.

Che cos’è Fisiocolore?

Fisiocolore si presenta come studio professionale di fisioterapia alla quale vengono associate tecniche vibrazionali per la guarigione, in particolare per quanto riguarda le frequenze di luce e colore. Dal mi punto di vista, Fisiocolore è un laboratorio, un luogo di ricerca e sperimentazione in cui si studia e osserva quanto di nuovo c’è in giro in ambito di sviluppo ed evoluzione personale e lo si assembla per creare modalità sempre più efficaci e veloci di lavoro su di sé.

Su cosa si fonda questa nuova tecnica e come è nata?

Fisiocolore nasce dal mio essere fisioterapista per formazione e professione e allo stesso tempo una persona incuriosita e affascinata dal mondo delle frequenze. Su di esse si costruisce tutta la nostra realtà e per questa ragione è nostro dovere comprenderle. Ogni cosa è frequenza: dai pensieri alle emozioni, al cemento duro con cui sono costruite le nostre case. Noi stessi siamo cellule vibranti e per questo possiamo essere condizionati dalle frequenze in cui ci immergiamo. Ma allo stesso tempo possiamo influenzare la realtà che stiamo vivendo modificando le nostre stesse vibrazioni. Io credo che le frequenze che frequentiamo di più (non è una ripetizione ma un gioco di parole voluto) sianoquelle che poi ci plasmano e ci permettono di selezionare nella realtà tutto quanto risuona con noi. Un esempio: se frequento ambienti distruttivi e di critica, e mi sintonizzo su queste frequenze, inizierò a mia volta a emanarle così da richiamare e includere nella mia realtà soltanto situazioni di questo tipo. Al contrario, se frequento ambienti costruttivi e stimolanti sarò portata io stessa a includere nella mia vita situazioni costruttive e stimolanti. Tutto dipende da ciò che emaniamo. Ho intrapreso negli ultimi anni diversi percorsi formativi personali sull’argomento e così la mia professione si è infarcita di tutto ciò in cui credo. Fisocolore è il risultato di questa unione ed è ancora oggi in continua evoluzione.

chestorie.com

In che modo il colore influenza la nostra vita?

Quella del colore è una frequenza onnipresente nella nostra realtà. Non esiste elemento nel pianeta che non possieda frequenze nella banda magnetica del colore percepibile dal nostro occhio. Ogni cosa che percepiamo possiede frequenze di colore. Osservando la corrispondenza tra gli elementi della natura, il significato che essi hanno per noi e il loro colore, possiamo comprendere quale tipo di messaggio quella frequenza di colore ci porta. Un paio di esempi: il rosso, colore del sangue e della vita, parla di sopravvivenza e permette di farci domande che riguardano il benessere prettamente fisico e la nostra capacità di reperire, per noi stessi, ciò che èindispensabile per vivere: acqua, cibo, casa, nucleo protettivo familiare. Ci parla, quindi, anche di sicurezza, di stabilità, di sentirci con i piedi per terra. Da qui deriva il legame fisico a piedi, caviglie e ginocchia. Un altro esempio è il verde, colore della natura e della grande capacità di rinnovarsi attraverso i suoi cicli sempre equilibrati e lo scambio fluido tra dare e ricevere. La frequenza del verde ci offre quindi la possibilità di approfondire il nostro contatto con la vita, ci permette di riflettere se siamo bloccati in noi stessi o siamo in grado di donarci e ricevere gli altri. La respirazione è simbolo di questo fluire nel dare e ricevere e la qualità del nostro respiro ci offre informazioni importanti su questo aspetto di noi.

Continua a leggere l’intervista cliccando qui…

Daniele Tarenzi

Daniele Tarenzi

Per lavoro mi occupo di comunicazione. Per passione mi occupo di comunicazione. Amo le persone sveglie, appassionate e "che friggono"!
Mi laureo in Lettere (perché Dante è sempre Dante!), ma faccio il Digital Communications Manager.
Daniele Tarenzi

Latest posts by Daniele Tarenzi (see all)

Daniele Tarenzi

Per lavoro mi occupo di comunicazione. Per passione mi occupo di comunicazione. Amo le persone sveglie, appassionate e "che friggono"! Mi laureo in Lettere (perché Dante è sempre Dante!), ma faccio il Digital Communications Manager.