A Milano la mostra Klimt Experience

Post By RelatedRelated Post

Appuntamento imperdibile a Milano per gli amanti dell’arte: dal 26 luglio infatti aprirà al pubblico “Klimt Experience”, la mostra multimediale e immersiva dedicata al padre fondatore della Secessione Viennese.

Fino al 7 gennaio 2018 nella sale del MUDEC sarà possibile entrare in un’unica Experience Room dove il visitatore potrà vivere un’esperienza a 360° che coinvolgerà tutto lo spazio disponibile, senza soluzione di continuità. Dalle pareti al soffitto fino al pavimento le immagini delle opere diventeranno un unico flusso di sogno, di forme fluide e smaterializzate in motivi evocativi dell’arte di Klimt, dagli esordi agli ultimi dipinti.

Accanto all’arte di Klimt sarà possibile ammirare anche le fotografie d’epoca sulla vita dell’artista e le ricostruzioni 3D della Vienna dei primi del ‘900, con i suoi luoghi simbolo, i costumi, la moda di una capitale europea in assoluto fermento, comprese le sue innovative architetture come Palazzo della Secessione a Vienna, con il magnifico fregio di Beethoven. Questo il contesto socioculturale in cui si formò, visse e operò Klimt, una chiave di volta imprescindibile per capire al meglio la poetica dell’autore.

Klimt Experience: Info e Biglietti
MUDEC – Museo delle Culture di Milano (Via Tortona, 56)
Quando: Dal 26 luglio 2017 al 7 gennaio 2018.
Orari: Lun 14.30 ‐19.30 | Mar, Mer, Ven, Dom 09.30 ‐ 19.30 | Gio, Sab 9.30‐22.30
Biglietti: Intero € 12,00 | Ridotto € 10,00
Info e prenotazioniwww.ticket24ore.it | Tel. +39 0254917

Daniele Tarenzi

Daniele Tarenzi

Per lavoro mi occupo di comunicazione. Per passione mi occupo di comunicazione. Amo le persone sveglie, appassionate e "che friggono"!
Mi laureo in Lettere (perché Dante è sempre Dante!), ma faccio il Digital Communications Manager.
Daniele Tarenzi

Latest posts by Daniele Tarenzi (see all)

Daniele Tarenzi

Per lavoro mi occupo di comunicazione. Per passione mi occupo di comunicazione. Amo le persone sveglie, appassionate e "che friggono"! Mi laureo in Lettere (perché Dante è sempre Dante!), ma faccio il Digital Communications Manager.